L’importanza della comunicazione online a pagamento ha dato vita a due piattaforme leader nel settore: Google ADS e Facebook ADS.

Prima di scegliere quale piattaforma utilizzare è fondamentale stanziare un budget per la gestione delle campagne e soprattutto stabilire un range di tempo nel quale si vuole agire per vedere dei risultati tangibili.

Ma qual è la piattaforma più giusta per la tua azienda? Ecco una breve analisi che potrà rendere la tu scelta più semplice!

 

Google ADS

Google ADS fa riferimento ad un cliente attivo cioè ad un consumatore che cerca autonomamente informazioni su determinati prodotti o servizi.

Qualsiasi persona utilizza Google per avere una risposta ad un suo dubbio o domanda. Sono circa 5 miliardi al giorno le ricerche su questo motore di ricerca. Questo porta l’inserzionista ad avere un elevatissimo numero di potenziali clienti.

La piattaforma offre la possibilità di scegliere tra diverse tipologie di formati adatte a tutti i tipi di investimenti e prodotti.

Le campagne su Google ADS sono programmabili dunque è molto semplice avviarle, interromperle, raggiungere le persone giuste nel momento giusto; tutto nell’immediato.

Si possono monitorare i comportamenti dei visitatori: quale keyword li ha portati sul tuo sito internet, quanto tempo ci sono rimasti, qual è il percorso migliore per raggiungere la lead (che sia la vendita di un prodotto o l’acquisizione di un contatto).

Google ADS può essere utilizzato anche come strumento per rafforzare la propria azienda (è frequente utilizzare questo strumento in una strategia di Brand Positioning). Questi sono tutti elementi fondamentali per creare fiducia con i propri visitatori e futuri clienti. Più forte sarà la tua azienda e il prodotto/servizio che offri e più fiducia guadagnerai.

 

Facebook ADS

Facebook ADS, al contrario di Google ADS, fa rifermento ad un utente passivo cioè ad un potenziale consumatore che potrebbe essere interessato al tuo prodotto, ma ancora non lo sa.

Essendo Facebook un social network le persone lo utilizzano come passatempo, non per cercare risposte alle proprie domande in merito ad una qualsiasi questione.

Questa piattaforma permette di fare una pubblicità sulla base degli interessi degli utenti sfruttando formati principalmente visuali come video e foto che producono visibilità, click e conversioni.

Avendo un bacino di utenti di 21 milioni che utilizzano il social network, ognuno per almeno 35 minuti al giorno, si ha la possibilità di selezionare una grande fascia di consumatori. Inoltre, con Facebook ADS si può selezionare il target di riferimento in base al sesso, età, località, interessi e abitudini d’acquisto (possiamo ad esempio scegliere di mostrare le nostre ADS solo alle persone che hanno compiuto un acquisto online nell’ultima settimana). Ultimo ma non meno importante, Facebook è proprietario anche della piattaforma Instagram, questo gli permette di offrire una varietà di formati per poter raggiungere il nostro targo attraverso il formato da lui più utilizzato.

Le campagne con questa piattaforma sono semplici da gestire e si possono vedere i primi risultati in poco tempo.

 

Come abbiamo visto queste due piattaforme di paid advertising possono essere considerate complementari e convivere benissimo in una strategia di Digital Marketing strutturata ed efficace.

INIZIA ORA A FARE PUBBLICITÀ ONLINE